pulire i dischi i vinile

La guida definitiva alla cura e al lavaggio dei dischi in vinile, tutti i metodi attualmente a disposizione dell’ audiofilo

ACCESSORI PER LA PULIZIA DEI DISCHI

IL LAVAGGIO

Non sempre la manutenzione del vinile è una pratica costosa e complicata. Oltre ad una attenta opera di prevenzione basta qualche accessorio giusto ed il gioco è presto fatto. La cosa che dobbiamo tenere a mente è che dobbiamo pulire i nostri dischi arrecando il minor danno possibile. Un sistema efficace ma delicato da applicare è il lavaggio, questo può avvenire in proprio, con mezzi casalinghi, oppure in negozi che dispongano di opportune macchine. In casa si può procedere in diversi modi ed ogni audiofilo ha la sua ricetta segreta. Personalmente, ritengo che l’acqua demineralizzata sia la cosa migliore che si possa usare per la pulizia a patto che il disco venga accuratamente asciugato subito dopo il lavaggio. L’utilizzo di liquidi e di spray per la pulizia di dischi è da valutare con estrema attenzione: solo se si tratta di prodotti dalla comprovata efficacia possiamo utilizzarli sempre con molta parsimonia. Il pericolo è, infatti, quello che alcune delle sostanze si possano depositare nei solchi, in questo caso la cura può risultare molto peggiore del male. Quindi, se non siamo abbastanza coraggiosi da intraprendere la strada del lavaggio o se i nostri dischi non ne hanno urgente necessità possiamo procedere alla pulizia periodica, prima e dopo ogni ascolto, tramite spazzole o altri sistemi meccanici equivalenti di seguito elencati.

SPAZZOLA ANTIPOLVERE IN CARBONIO

spazzola in carbonioLa spazzola antipolvere deve essere utilizzata a secco prima e dopo ogni ascolto. La polvere è abrasiva e, data la pressione esercitata sulla superficie del disco dalla testinaTermine inglese comunemente utilizzato per indicare il fonorilevatore o testina.... More, che provoca attrito e calore, può danneggiare permanentemente il solco La spazzola antipolvere possiede oltre un milione di fibre di carbonio conduttive. Sono così microscopiche da entrare nei solchi e la loro conduttività elettrica consente di drenare la carica elettrostatica presente nel disco. Tali spazzole dispongono spesso di un manico in materiale conduttivo che permette, grazie anche alla conducibilità delle fibre, di scaricare l’elettricità statica quindi non necessita di messa a terra perché la carica elettrostatica ad alto voltaggio e basso amperaggio viene dissipata facilmente al contatto con il corpo del suo utilizzatore.

PISTOLA ELETTROSTATICA (A IONI)


Il dispositivo piezoelettrico all’interno della pistola con una leggera compressione del grilletto genera una carica elettrica positiva di ioni e sul rilascio una carica negativa, annullando così le cariche sul disco.Utilizzare la Pisola è molto semplice basta puntare l’ugello ad una distanza di 50-75 mm dal disco premere e rilasciare delicatamente il grilletto. La pistola non richiede batterie o ricariche.

SPAZZOLA E LIQUIDO PER LA PULIZIA DELLA PUNTINA DEL GIRADISCHI


Il liquido per la pulizia della puntina e del cantileverIndica la minuscola asta (solitamente in alluminio) che sostiene  la puntina  della testina.E' tramite esso che la puntina trasmette il "segnale" raccolto nel solco all'equipaggio mobile (magneti o bobine) della testina.... More serve per rimuove polvere, sporco e residui secchi provenienti dai solchi onde garantire il tracciamento ottimale del fonorivelatore. La composizione del fluido accuratamente microfiltrata, non lascia residui. La spazzolina, a setole corte, è utilizzabile anche a secco per la rimozione della sola polvere. Mentre un disco in vinile viene suonato, si carica di elettricità statica che attira particelle anche minuscole di polvere. Poiché il minuscolo diamante sullo stilo(Cartuccia) Indica la parte sostituibile delle testine a magnete mobile (ma anche a riluttanza variabile e magnete indotto) che contiene il cantilever e le sospensioni; parte che nelle testine a bobina mobile (MC) non è intercambiabile.... More esercita sulla superficie del solco una pressione molto elevata, i micro residui di polvere si depositano sul diamante stesso. Questi residui di sporco vanno rimossi poiché non consentono il tracciamento ottimale ed aumentano l’usura sia del disco, sia dello stilo(Cartuccia) Indica la parte sostituibile delle testine a magnete mobile (ma anche a riluttanza variabile e magnete indotto) che contiene il cantilever e le sospensioni; parte che nelle testine a bobina mobile (MC) non è intercambiabile.... More Mantenere la puntina al riparo dalla sporcizia è fondamentale per ottenere i migliori risultati sonori e garantirne la durata, cosi facendo si ridurranno anche il rumore di fondo e la distorsione.

BRACCIO ANTISTATICO PER LA PULIZIA DEL DISCO

Il braccio è dotato di spazzolina in fibre di carbonio che rimuove delicatamente la polvere dai solchi mentre il disco gira. Il circuito conduttivo che parte dall’estremità della spazzolina in carbonio deve essere collegato al cavo di messa a terra, per consentire di dissipare l’elettricità statica e di ridurre l’attrazione della polvere da parte del disco mentre viene ascoltato.

L’intenzione è quella di ridurre:

  • l’usura dello stilo(Cartuccia) Indica la parte sostituibile delle testine a magnete mobile (ma anche a riluttanza variabile e magnete indotto) che contiene il cantilever e le sospensioni; parte che nelle testine a bobina mobile (MC) non è intercambiabile.... More,
  • l’usura del disco,
  • la carica elettrostatica

per ottenere un suono più pulito.

A differenza delle spazzoline montate sul fonorivelatore che fanno corpo unico con il braccio non interferiscono in alcun modo con il peso di lettura e con il settaggio antiskatingMeccanismo presente su tutti i bracci di lettura dei giradischi il cui scopo è di annullare la forza centripeta che attira la puntina montata sul braccio verso il centro del disco, in modo tale che la puntina sia in equilibrio tra le due pareti del solco.... More
Il secondo braccio si installa sul lato sinistro del giradischi e sarà completamente indipendente da tutte le operazioni del braccio di lettura. Funziona su tutti i giradischi ed è facile da installare, tranne che sui giradischi privi di plinto.

IL PANNO ATISTATICO

Si tratta di un panno morbida che non danneggia il disco mentre lo pulisce. Contiene generalmente una soluzione antistatica che previene l’accumulo della polvere nei solchi. Può essere utilizzato da solo per una pulizia a secco, oppure insieme ad un fluido pulente.

SPRAY O LIQUIDI ANTISTATICI

Questi spray o liquidi dovrebbero funzionare generalmente bene, per ottenere i migliori risultati assicurarsi che dopo la pulizia non vi siano residui di liquido detergente sulla superficie del disco. Questo può essere rimosso utilizzando un panno assorbente antistatico o una spazzola di pulizia per i dischi in vinile ma, per avere la certezza che l’eventuale residuo di prodotto sia stato tolto, è necessario sciacquare il disco dopo la pulizia con acqua deionizzata, non l’acqua del rubinetto. Prima di ascoltare il disco assicuratevi che sia completamente asciutto.

NAGAOKA ROLLING CLEANER.

Si tratta di un rullo realizzato con una sorta di gomma morbidissima, quasi viscida che, grazie alla sua composizione, riesce a penetrare dentro i solchi per rimuovere la polvere, agisce esattamente come il leva-pelucchi adesivo per abiti. Una volta che il rullo è sporco non aderisce più, quindi occorre sfilarlo e lavarlo con detersivo per piatti (ad esempio) ed acqua, non utilizzate mai acidi o solventi per pulirlo. Lo si lascia asciugare (magari scuotendolo un po’) ed è pronto per aderire ancora come il primo giorno. Poiché la polvere è spesso invisibile anche se “a vista” potrebbe sembrare pulito, un lavaggio in più non gli farà male ed eviterà di far ridepositare la polvere sui solchi già puliti. L’efficacia varia a seconda dei dischi, dei piani d’appoggio, dell’umidità dell’aria e, perché no, della manualità e del materiale della suola delle vostre scarpe. Non è necessario premere forte, dopo due “passate” di prova vi renderete conto quale forza sia realmente necessaria per renderlo efficace. Non va assolutamente usato quando il disco poggia sul piatto giradischi: la forza impressa dall’azione adesiva e dalla vostra mano potrebbero forzare l’albero ed il cuscinetto del piatto.. Conservatelo sempre pulito dentro il suo box trasparente in plexiglass, al riparo da luce diretta e fonti di calore.

LE MACCHINE LAVADISCHI


Le macchine lavadischi sono generalmente di due tipi a manuali o a motore. Quelle a mano sono le più economiche, ma non per questo sono peggiori delle altre. Quelle a motore si compongono una pompa per aspirare il liquido, un motore per far ruotare i dischi nei due sensi e di spazzole per la pulizia. Ci sono anche macchine che utilizzano tecnologie ad ultrasuoni e fanno anche l’asciugatura a fine pulizia.

 

Conosci altri metodi per la cura, il lavaggio e la manutenzione dei dischi in vinile? Commenta in basso! 

  • Articoli recenti
Mauro Scarabotti AutoreParticipant

Fonico, tecnico del suono, responsabile in passato della progettazione e dell’installazione di impianti a bassa frequenzaComprende per definizione tutte le frequenze comprese nello spettro udibile 20Hz – 20000Hz. Il materiale elettronico HI-FI fa parte delle apparecchiature funzionanti in bassa frequenza (preamplificatore amplificatore). Le emittenti radiofoniche ed i ricevitori radiofonici rientrano nella categoria H.F. (alta frequenza) e U.H.F. (frequenze ulra elevate)... More in una grande azienda, Mauro diffonde ovunque la sua più che ardente passione per le amplificazioni a valvole.

Leave your vote

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Sottoscrivi la Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti nella tua casella di posta elettronica. (1 Email a settimana)

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andato storto. Prova di nuovo o contattaci [email protected] .

1 Commento
  1. Tullio 2 settimane fa

    .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2017 AV guide audio e video community

X
- Enter Your Location -
- or -

Hey there!

Forgot password?

Don't have an account? Register

Forgot your password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Close
of

Processing files…

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Forgot your details?

oppure

Create Account