Philips OLED936 e OLED986: ecco i migliori televisori con suono Bowers & Wilkins

L’appuntamento annuale con gli iF Design Awards è stata anche da tempo una preziosa occasione per trovare informazioni sui nuovi televisori che usciranno nei prossimi mesi. Tra i brand che spesso cadono in questo tipo di “anticipazione” c’è Philips , che aveva già ricevuto un premio per la serie OLED934 nel 2019 , poi presentato ufficialmente all’IFA di Berlino pochi mesi dopo.
L’edizione 2021F degli iF Design Awards ha introdotto due serie di prima classe, entrambe basate sulla tecnologia OLED e attese all’IFA 2021 a settembre. Scorrendo le premiazioni potrete vedere le prime immagini dell’OLED936 e OLED986 . Entrambi i prodotti sono realizzati in collaborazione con Bowers & Wilkins (B&W) e sono quindi dotati di soundbar integrate . L’OLED936 è una gamma di lusso che colloca tutti gli altoparlanti all’interno della base. Philips parla di ” Base solida ingegneristica “.

Philips OLED986
Nella parte superiore della soundbar si vedono due altoparlanti apparentemente dedicati all’espansione verticale del suono, caratteristica necessaria per il pieno supporto audio. Dolby Atmos . Troviamo poi l’iconico ” tweeter-on-the-top ” di B&W, scollegato dal corpo centrale della soundbar e posto in alto in posizione centrale per esaltare la versione dei dialoghi. La base è rivestita con materiale Square. esaminando la foto del retro, possiamo notare la presenza di strisce LED lungo tutto il perimetro, quindi gli OLED936 saranno dotati di Ambilight su quattro lati .

Philips OLED936

L’OLED986 rappresenta il fiore all’occhiello di Philips per il 2021 (salvo sorprese attualmente inaspettate). Il design rispecchia quello dell’OLED984 : il supporto è sollevato dal pavimento si distingue per una sorprendente soundbar in bianco e nero con un tweeter in alto e un’emissione che appare solo frontale (dalle immagini non sono visibili altoparlanti posti in alto , che sembra anche molto sottile). La griglia anteriore è sempre in materiale Square e c’è l’ Ambilight su quattro lati . La qualità delle finiture è simile a quella dell’immediato predecessore.

Poiché si trattava di premi per il design, ovviamente, non sono emersi dettagli tecnici. Quindi dovremo aspettare ancora un po ‘per avere tutte le informazioni sulle tecnologie e le funzionalità disponibili. Non saremmo sorpresi di vedere un’ulteriore evoluzione dei processori P5 anche se diamo per scontata la presenza di almeno due ingressi HDMI 2.1.

AVGuide
Logo
Compare items
  • Total (0)
Compare
0