Come assemblare un impianto home theatre che suona bene anche in 2 canali


Sempre piu’ spesso gli appassionati di Home Theatre sono davanti al quesito che ormai sembra diventato epocale…
“Vorrei avere un impianto home theatre ma senza rinunciare ad una buona resa nell’ audio 2 canali la classica stereofonia

Se ci riflettiamo gli impianti HT hanno spesso piu’ ore di funzionamento in 2 canali (da ora 2CH) che in multicanale (da ora MCH) non fosse altro che i contenuti in MCH hanno meno uscite..e sorpassato il momento post-acqusito dove per forza di cose RI-vedremo tutta la filmografia della storia poi saremo limitati a 2/3 film a settimana; invece la quantita’ di contenuto audio e praticamente illimitata!!!

ma veniamo a noi…
il problema della scarsa qualita’ stereo degli impianti MCH e’ l’amplificazione.
Oggi L’ampli HT non e’ piu’ un amplificatore ma una vera centrale multimediale..  multiroom, streaming, network player.. sono solo alcune delle cose che sono state integrate nel buon vecchio sintoampli. Se sottraiamo al costo dell’ ampli il valore di ogni singola funzione accessoria alla fine probabilmente ci renderemo conto che il valore della sola parte ampli e’ veramente molto bassa
se poi pensiamo al valore della sezione pre-amplificatrice… beh.. ecco spiegato tutto..

Forse non tutti lo sanno ma la sezione pre e’ quella piu’ soggetta limitare la resa di un ampli!
E’ luogo comune chiedere “quanti watts ha quest’ ampli?” per valutarlo, ma avrebbe piu’ senso chiedere “come e’ fatto il pre?”

Torniamo al quesito iniziale…
“Come assemblare un impianto home thatre che suona bene anche in 2 canali?”

Abbiamo piu’ di una possibilita’ in questa guida ne analizzeremo 3

1 acquistare un sinto ampli di qualita’
2 aggiungere un finale alle uscite pre out del ampli MCH
3 aggiungere un integrato 2 canali (o un pre finale) sempre alle uscite pre out dell’ ampli MCH


Soluzione 1
Probabilmente e’ quella piu’ semplice, di sicuro la piu’ comoda ma anche quella che limita il problema ma non lo risolve totalmente.  Invece di acquistare i soliti noti.. si potrebbe optare
per un prodotto che punti ad una qualita’ della sezione PRE e FINALE piu’ elevata.. alcuni nomi. ARCAM, ROTEL, NAD, ANTHEM… tutti ottimi.. tutti piu’ costosi dei soliti Marantz, Denon, Onkyo… La qualita’ in questo caso aumenta..ma di sicuro diminuiscono le funzioni, spesso i marchi sopra citati non hanno tutti gli ultimi gadget ma sopratutto non sono cosi’ veloci nel proporre le ultime codifiche…

PRO
unico prodotto
la qualita’ della sezione finale effettivamente aumenta
CONTRO
costo piu’ elevato rispetto ai marchi piu’ consumer
spesso meno versatilita’
acquisto in un’ unica soluzione

Soluzione 2
In questo caso dobbiamo munirci di un’ finale 2 (o piu’ ) canali e di un sinto ampli MCH dotato di uscite analogiche almeno sui 2 front. E’ una configurazione semplice non richiede molta esperienza.. un cavetto RCA e in un minuto potremo upgradare lo stadio finale del nostro ampli MCH. Quasi sempre il finale ha anche un trigger che permette l’auto accensione quando si passa in ‘on’ il sintoampli … in questo caso il miglioramento dovrebbe essere leggermente piu’ evidente. La cosa interessante e’ che si puo’ migliorare la resa anche di sintoampli datati!!

PRO
un buon miglioramento
semplicita’ di connessione
e’ un upgrade che si puo’ fare anche in un secondo momento
rimane la versatilita’ dei sinto ampli MCH consumer

CONTRO
Nessun miglioramento della sezione PRE
2 pezzi invece di uno

Soluzione 3
L’ultima ma di sicuro la migliore, a mio giudizio, e’ aggiungere un amplificatore 2 canali integrato o per impianti di maggior pregio un pre / finale al sinto ampli. Come nella soluzione 2 abbiamo bisogno di un sintoampli che abbia le uscite PRE OUT per i canali Front. L’ampli integrato 2CH di cui abbiamo bisogno DEVE avere un ingresso BYPASS, in pratica un ingresso che disabiliti il controllo del volume. In questa  modalita’ l’ampli si trasformera’ in un finale quando utilizzato in multicanale. Al contrario della soluzione 2, TUTTE le sorgenti 2 canali, CDplayer, Giradischi, DAC, Streamer saranno connesse all’ integrato stereo e non al sitoamplificatore HT..

Questa soluzione ci permette di avere 2 impianti interconnessi ma totalmente separati!
In modalita’ multicanale accenderemo il Bluray/sky o un’ altra sorgente audio video, il sinto ampli MCH, l’integrato 2ch selezionando l’ingresso bypass. L‘ampli 2 ch migliorera’ la qualita’ dello stadio finale del Sinto ampli MCH

In modalita’ stereo utilizzeremo le sorgenti 2ch CDP, Giradischi… e il solo ampli stereo 2ch, cosi da non avere alcun degrado dovuto al pre del sinto ampli MCH…

Ovviamentene la qualita’ dell’ ampli deve essere rapportata a quella dei diffusori frontali.. acquistare un ampli da 200 euro non ha senso… anche perche’ oggi solo ampli MCH di gamma medio alta hanno le uscite anlogiche sui frontali!!

PRO
Grande miglioramento
e’ un upgrade che si puo’ fare anche in un secondo momento
rimane la versatilita’ dei sintampli MCH consumer
abbiamo migliorato anche la sezione PRE

CONTRO
le abbiamo 2 soluzioni separate a volte non e’ facile farlo capire ad altri utenti domestici (MOGLI)
2 pezzi invece di uno

Sottoscrivi la Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti nella tua casella di posta elettronica. (1 Email a settimana)

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andato storto. Prova di nuovo o contattaci info@avguide.it .

0 Commenti

Lascia un commento

©2017 AV guide audio e video community

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Forgot your details?

oppure

Create Account