Dynaudio Emit R10 un vento caldo dal nord?

Piccole, molto piccole Le Dynaudio Emit M10 si collocano come punto di ingresso nel catalogo del prestigioso marchio danese. Costruzione made in Danimarca e tweeter di grandi dimensioni come da tradizione. Dynaudio ci ha negli anni abituato a prestazioni veramente superlative grazie ad altoparlanti sempre molto evoluti tecnicamente e set up senza compromessi.

In Breve

[aps_product_features id=”28261″ style=”list”]

Specifiche tecniche

[aps_product_specs id=”28261″]

Costruzione

Le piccole danesi si presentano con un design pulito ma efficace. Le piccole fresature sul pannello frontale ricordano un diamante, e forniscono un look diverso rispetto a tutti gli altri diffusori… su quest’ aspetto ricordano in piccolo le Avalon. La verniciatura  e’ altrettanto lussuosa, un colore satinato bianco o nero ma tendente al lucido.. dalle foto non si evince la bellezza. I connettori sono di buon livello allineati alla media cosi come il condotto reflex posteriore. Le Dynaudio Emit M10 sono diffusori a 2 vie equipaggiate con un woofer da 14cm e un tweeter da 28mm.. le cui generose dimensioni consentono una frequenza di taglio a 1800hz, piu’ bassa rispetto ad altri diffusori a 2 vie. Le griglie hanno un fissaggio a clip..

Suono

Ho lasciato suonare le Emit M10 60/70 ore prima di scrivere. Dopo questo necessario rodaggio il suono globale migliora moltissimo sopratutto in gamma alta e medio alta. Le voci diventano intellegibili e tutto il comparto alto apprare! Timbricamente rimane una dolcezza globale molto evidente e fatica d’ascolto assente!!   Le voci sono calde, avvolgenti cosi come tutto quello che e’ in gamma media, trombe e chitarre incluse.   La ricostruzione prospettica e’  accurata sui piani orizzontale e in profondita’ gli strumenti sono ben delineati, un po meno in altezza, le voci sono comunque riprodotte sopra i limiti fisici dei diffusori. La gamma bassa e’ veramente abbondante dato l’ingombro ridottissimo. Profonda, articolata, presente! Ma e’ importante lasciare un pochino di spazio dietro al diffusore per un maggior controllo. La dinamica ovviamente non e’ devastante cosi’ come la tenuta in potenza ma da un diffusore nanoscopico non ci si poteva aspettare di piu’.. del resto o si scende in risposta in frequenza o si spostano le pareti.. a questo costo non e’ lecito aspettarsi entrambe le cose. Sugli alti mi voglio soffermare un po di piu’. Da un tweeter Dynaudio mi aspettavo qualcosa di diverso (sopratutto ricordando le vecchie Audience) invece la scelta timbrica in questo caso e’ stata differente, gli alti ci sono ma non sono mai in evidenza, il che caratterizza le Emit M10 radicalmente. Da un lato non si percepisce mai fatica d’ascolto, dall’ altro si ha la percezione di una minor risoluzione, che poi in realta’ c’e’, e di una limitata separazione degli strumenti! Tutti i dettagli ci sono ma sono “amalgamati” (scusate non mi viene una parola migliore) con la gamma media. Razionalmente mi viene da pensare che il taglio molto basso del tweeter lo renda quasi un mid Tweeter.. Con generi light quali jazz, fusion, e’ veramente molto piacevole, con rock e classica forse si avverte un po di carenza di precisione sui piatti della batteria e strumenti metallici vari oltre che a poco spazio fisico tra gli strumenti … Questo aspetto non e’ da intendersi come una pecca ma come una caratteristica.. o le amerete (elogiando una dolcezza globale) o le odierete (lamentando una mancanza di analisi).

Compatibilita’

Le Dynaudio Emit M10 sono discretamente semplici da posizionare e pilotare ma non semplicissime, lasciategli almeno 20/30 Cm dalla parete di fondo e scegliete un ampli adeguato alla loro fascia di prezzo, magari non meno di 50w.. ma neppure troppo potente non piu’ di 70/80w, possibilmente di una marca seria! Da un punto di vista prettamente timbrico forse e’ meglio scegliere elettroniche molto controllate e non eufoniche in gamma media e bassa e leggermente aperte in alto.

Consigli d’uso

Come elettroniche scarterei a priori i valvolari.. salvo ampli con kt88 ma che solitamente hanno un costo ben superiore ai 1000 euro e quindi non mi sembrano proprio la giusta scelta economica (e per il mio gusto neppure dal punto di vista timbrico). Direi invece ampli generosi e controllati per sfruttare a fondo le potenzialita’ del diffusore, Advance Acoutic, Nad, Creek .. Cavi assolutamente non troppo dolci ma comunque molto controllati in gamma bassa,  HiDiamond, Chord o magari Cardas.. da scegliere in base all’ ampli. Aggiungere anche un set di Soundcare superspikes SA da posizionare tra diffusore e superficie d’appoggio per un miglior controllo della gamma bassa e rifinitura in media. Per un utilizzo multicanale vedo bene i nuovi Onkyo (Onkyo TX-NR575E)o Denon (il Denon AVR-X1400H si e’ comportato molto bene) sembrano il compromesso migliore. Tagliare il crossover dell’ ampli a 70/80Hz per raddoppiare la violenza.. in questo modo si raggiungono picchi di SPL veramente alti. Rodaggio di almeno 50 ore prima di avere una buona resa. Levate le mascherine!

 

Produttore: Dynaudio

Modello: Emit R10

Distributore: HiFight

Prezzo: €620,00 (Satin Black – Satin White)

Dynaudio Emit M10 – Recensione
Suono8
Design9
Compatibilita'6
Costruzione9
Pro
Dimensioni molto compatte
Estetica accattivante
Buona articolazione dei bassi in rapporto alle dimensioni
Mai affaticanti
Contro
Non semplicissime da pilotare
Micro contrasto globale
8
Voto
Conclusioni
Le piccole danesi sono una ottima scelta in caso non si possano inserire in ambiente diffusori piu' voluminosi o si sia alla ricerca di una estetica leggermente anticonformista e unica. Da ascoltare sicuramente prima di acquistare un diffusore.

Sottoscrivi la Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti nella tua casella di posta elettronica. (1 Email a settimana)

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andato storto. Prova di nuovo o contattaci info@avguide.it .

3 Commenti
  1. Luca Rotella 1 mese fa

    Buonasera, volevo cortesemente sapere in quale setup sono stati provati i diffusori, grazie.

  2. Author
    Federico De Bellis 1 mese fa

    sono state utilizzate varie elettroniche e cavi. le fasce di prezzo sono abbastanza variegate da prodotti economici a prodotti abbastanza importanti.

    Sorgenti:
    Accuphase DP 55
    Vela Audio CDplayer
    Cabasse stream source
    Heos link s2
    Graham slee Majestic
    Graham slee bitsie
    M2 tec evo dac

    Ampli
    Accuphase E-408
    Graham slee proprius
    Audio analogue fortissimo
    Cyrus power x
    Opera consonance reference 50
    Vela Audio ampli
    Rotel rb 1572
    denon AVr1400
    cabasse stream amp
    heos amp
    fountek

    Cavi
    Hi diamond 2 segnale e potenza
    Hi diamond 4 potenza e 7 segnale
    audioquest water e mcenzie
    Van den hul skyline, snowline, clearline

    qualche giradischi

  3. The Ear 3 giorni fa

    direi parecchia roba…

Lascia un commento

©2017 AV guide audio e video community

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Forgot your details?

oppure

Create Account