CABASSE EOLE 4 RECENSIONE

Dopo aver avuto in prova il Cabasse Eole 3 system al quale i rimandiamo per la recensione,

ci vediamo recapitare inaspettatamente un nuovo pacchetto, piccolo e discreto dal produttore transalpino specializzato diffusori tecnologicamente innovativi e dalle grandi performance audio. Contenuto: Eole 4 system..

Dopo un unpackaging che suscitava non poca curiosità ci troviamo di fronte a qualcosa di estremamente diverso rispetto al modello Eole 3.

In passato gli upgrade del sistema Eole avevano lasciato invariata l’estetica, e apportato migliorie solo al tuning generale del sistema; questa volta invece si tratta di qualcosa di totalmente differente in termini di design, tecnologie e resa sonora!

Estetica

I nuovi satelliti Eole 4 pur conservando una forma sferica e la classica basetta magnetica hanno ricevuto un cambiamento radicale.. La finitura estetica e’ ora in Nero ( e bianco) opaco alla vista molto aggressivo.. che lascia già alla vista trasparire le doti di dinamica e violenza di cui il sistema e’ dotato. Nuove sono le griglie, abbandonata la tela, ora totalmente in metallo verniciato impreziosite da inserti e dal logo Cabasse entrambi cromati, Il produttore asserisce che questa soluzione lascia passare molto più suono rispetto alla precedente soluzione senza inficiare sull’ acustica dell’ altoparlante. La basetta magnetica e’ stata modificata, più importante e molto più rifinita, la superficie di contatto è protetta da un inserto in tela in modo da non danneggiare la sfera mentre viene ruotata per cercare la posizione ottimale.

Il sub.. beh.. abbandonato il Santorin 21 che tanto ci aveva impressionato, si passa a un modello totalmente nuovo il Lipari 21. L’estetica “slim” dovrebbe consentire una integrazione poco invasiva in ambiente tanto che Cabasse ne propone l’uso addirittura sotto il divano quando possibile. Anche per il sub la griglia per  conformità estetica ricalca l’estetica di quella dei satelliti  , sempre con rifiniture cromate.

Tecnica

Cabasse ha RI-progettato praticamente tutto. Il satellite è ora dotato di un coassiale composto da un woofer da 10 cm e da un tweeter da 29mm!! Il sub ha un nuovo woofer da 21 cm e una sezione ampli totalmente diversa dal Santorin 21, il nuovo modulo amplificazione e ‘ dotato di controllo per volume taglio del crossover (in entrambi sono evidenziati i livelli corretti per una integrazione ottimale con il satellite eole 4) e ingresso LFE, se proprio dobbiamo trovare una pecca .. mancano gli ingressi e uscite per connettere il sistema ad un ampli non dotato di uscita sub..

L’ascolto

Abbiamo lasciato a suonare l’EOLE4 per circa 100 ore prima di iniziare l’ascolto e connesso a un Denon avrx 2500 (che avevamo in prova). E’ veramente difficile paragonare il suono di questo sistema al precedente, il quale ci aveva gia’ praticamente stupefatto. Alcuni parametri rimangono simili ad esempio la ricostruzione nello spazio degli strumenti e degli effetti e’ estesa ma forse poco piu’ del modello 3. E’ sul resto che cambia veramente tutto.. anzi piu’ che cambiare migliora! La gamma alta e’ ancora piu’ analitica e ricca di micro e macro dettagli, la media e’ ancora piu’ corretta e priva di colorazioni. Il nuovo coassiale fa il suo lavoro e lo fa estremamente bene! I dubbi sulla resa del sub, viste le nuove dimensioni estremamente ridotte sono durati mendo di 2 minuti! dopo un primo set up leggermente pompato.. siamo stati costretti a livellare il potenziometro del volume sulla posizione piu’ bassa tra quelle consigliate. Integrazione con i satelliti, profondità, impatto.. Non manca veramente nulla!! Inoltre e’ praticamente impossibile accorgersi da dove provengono i bassi anche a volumi elevati.

Prezzo

Dopo tutto questo ben di dio sarebbe lecito aspettarsi un livellamento del prezzo a sistemi più costosi.. ma qui è la sorpresa più grande, lo street price del sistema Eole 4 è addirittura più basso dell’ eole 3 (che ora possibile trovare a un prezzo shock fino a esaurimento scorte). Non ci è stato possibile non pensare se date le prestazioni di questo kit valesse ancora la pena optare per sistemi di diffusori tradizionali (tower + boockshelf); in quanto a un ascolto approfondito l’Eole 4 non e’ inferiore neppure in un parametro sistemi dal costo almeno doppio! Oggi l’unico competitor reale dell’ Eole 4 potrebbe essere il suo stesso fratello minore Eole3 data la differenza di prezzo finale di acquisto….

9.8 Total Score
CABASSE EOLE 4 RECENSIONE

Costruzione
9.5
Versatilità
10
Suono
10
Add your review

Ottieni le ultime notizie direttamente nella tua casella di posta!

Riceviamo tanto spam quanto te e non abusiamo di questo stumento

AVGuide
Logo
Compare items
  • Total (0)
Compare
0

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookie policy